Tag

, ,

[Versione Italiana] Report: openSUSE alla Fiera di Cerea

cerea fair-badge

Nelle giornate di sabato 14 e domenica 15 gennaio 2012, io ed altri elementi dello staff di FSUGItalia, abbiamo partecipato alla “Fiera dell’elettronica e del radioamatore” di Cerea (Verona) presentando al pubblico intervenuto la distribuzione GNU/Linux openSUSE.

Bisogna dire innanzitutto che, come è tipico di queste fiere, vi è stato un grande successo di pubblico; ampia partecipazione e code di fronte all’ingresso a partire dalle prime ore dell’apertura. Da indiscrezioni avute durante la giornata di domenica, si è parlato di circa 20000 visitatori. fair L’organizzazione della fiera ci ha riservato un ottimo posto, il primo banco all’ingresso!

Oltre al materiale promozionale di openSUSE, lo stand che abbiamo allestito comprendeva 4 notebook e 3 netbook. Le macchine erano equipaggiate con openSUSE 12.1 configurata con differenti desktop manager per dare risalto alla flessibilità ed alla potenza di una distribuzione in grado di funzionare perfettamente sia su hardware di ultima generazione sia su hardware molto datato. gericom openSUSE

Un elevato numero di persone si è fermato a chiedere informazioni su cosa fosse openSUSE. I computer messi in esposizione hanno attirato l’attenzione dei passanti che in molti casi ignoravano l’esistenza dei sistemi operativi GNU/Linux, e quei pochi che li conoscevano già, di solito, facevano riferimento esclusivamente ad Ubuntu. Entrambe le categorie di persone hanno con sorpresa scoperto e provato con mano cosa fosse openSUSE.

In particolare abbiamo notato che le persone più interessate a conoscere openSUSE sono state quelle nella fascia di età dai cinquanta anni in sù e che, in molti casi, dimostravano una notevole dimestichezza con i sistemi GNU/Linux. Entrando nel dettaglio, molti di questi ci hanno detto che utilizzavano già Ubuntu, ma che volevano abbandonarla perché non si trovano bene con l’interfaccia Unity.

La domanda più frequente era inerente alle differenze tra Ubuntu ed openSUSE e quali fossero i vantaggi di questo secondo sistema operativo.

Prima dell’evento avevamo contattato alcuni rappresentanti dei LUG (Linux User Group) limitrofi ai quali, durante la fiera, abbiamo consegnato del materiale promozionale da distribuire.

Dato l’entusiasmo del pubblico, abbiamo dovuto razionare il materiale promozionale (i promoDVD), perché altrimenti non sarebbe bastato per entrambe le giornate. Alla sera della domenica avevamo distribuito tutto il materiale a nostra disposizione (300 promo DVD e tutti i volantini) ed alcuni ci hanno chiesto anche i poster!

Un evento con una così grande affluenza di pubblico è sicuramente impegnativo e molto faticoso ma abbiamo ottenuto un grande successo che ci ha ripagati di tutti gli sforzi fatti per realizzare questa partecipazione.

L’entusiasmo e l’interesse delle persone ha coinvolto anche gli organizzatori, che ci hanno proposto di partecipare alle future edizioni di questa fiera.

Il video e le foto dell’evento saranno presto disponibili.

Il video dell’evento: 

Le foto dell’evento sono reperibili qui:  http://www.fsugitalia.org/fotografie/index.php/Fiera-di-Cerea-2012

[English Version] Report: openSUSE at the Cerea fair

From Saturday 14th to Sunday 15th January 2012, I and other members of FSUGItalia have participated at the “Electronics and amateur radio fair” in Cerea (Verona) presenting openSUSE to the public.

We must start by saying that, as is typical of these kind of events, the fair has been a great success, big participation and queues in front of the entrance from the early hours of the opening. From rumours heard during Sunday, overall, there were about 20000 visitors.

The organization of the fair has given us a great place, the first booth near the entrance!

In addition to openSUSE promotional material, we set up the stand with 4 notebooks and 3 netbooks. The computers were equipped with openSUSE 12.1 configured with different desktop manager to emphasize the flexibility and power of a distribution, that can work perfectly on the newest hardware as well as the oldest.

A large number of people came to ask us about what openSUSE is. The computers exhibited have attracted the attention of passers, that,  in many cases, were unaware of the existence of the GNU/Linux operating systems, and those few who knew them already, usually were familiar only to Ubuntu.

Both categories of people were surprised to discover and try openSUSE. In particular, we noticed that the most interested people in learning openSUSE were those in the age group of fifty years and older, and that, in many cases, showed a remarkable familiarity with GNU/Linux.In detail, many of them have told us that already use Ubuntu, but they wanted to leave it because they are not comfortable with the Unity interface.

The most frequent question was inherent to the differences between Ubuntu and openSUSE and what are the advantages of this second operating system.

Before the event we had contacted representatives of the LUG (Linux User Group) near Cerea, and during the fair, we have delivered to them promotional material to distribute.

Because of the enthusiasm of the audience, we had to ration the promotional material (promoDVD), because otherwise they would not be enough for both days.

On Sunday evening we had distributed all the material at our disposal (300 promo DVD and all flyers) and someone have also asked the posters!

An event with such a big audience is definitely challenging and very tiring but we have got a great success that has rewarded us for all the efforts made ​​to achieve this participation.

The enthusiasm and interest of the people involved also the organizers, that have proposed to us to participate in future editions of this fair.

Video and pictures from the event will be available as soon as possible.
Video of the event:

Photogallery of the event: http://www.fsugitalia.org/fotografie/index.php/Fiera-di-Cerea-2012